Contattaci
Category

Horeca

Home / Horeca
degustazione ristorante
Horeca

Organizza una degustazione nel tuo locale con i sommelier Esploravino!

Com’è noto, il miglior modo per vendere vino al ristorante è quello di raccontarlo.

Esploravino offre un innovativo servizio di distribuzione vini italiani e internazionali (insieme a birre di importazione) per attività di somministrazione e ristorazione. Ma non ci limitiamo alla sola consegna.

Il nostro staff è composto da sommelier e professionisti del vino, in grado di supportare il locale nella costruzione di una carta dei vini perfettamente bilanciata e abbinata al menù, con possibilità di acquistare le referenze in conto vendita, pagando solo quelle vendute!

Ma non solo. Da tempo abbiamo scelto di affiancare i nostri clienti nello sviluppo di nuove strategie per incrementare le vendite dei vini da noi proposti. Questo perché, da buoni professionisti del vino, selezioniamo in modo rigoroso le cantine inserite in catalogo, prediligendo talvolta prodotti meno conosciuti ma di qualità eccellente, con ottimi rapporti di prezzo.

Vini da scoprire raccontandoli, appunto, alla clientela in modo coinvolgente e professionale. Per questo offriamo ai nostri clienti la possibilità di organizzare direttamente nel proprio locale eventi di degustazione, condotti da sommelier specializzati, senza obbligo di acquisto di forniture per la serata, nei giorni e nelle modalità più congrue al ristoratore.

Perché ospitare una degustazione nel tuo bar / ristorante

Il tasting non è un evento riservato solo a professionisti. La grande diffusione e alfabetizzazione sulla filiera enologica negli ultimi anni ha portato moltissimi “profani” ad avvicinarsi al mondo del vino e ai suoi protagonisti. Il pubblico è sempre più interessato a scoprire cosa si cela dietro l’etichetta e i modi corretti per degustare un vino.

Quello del wine tasting è, quindi, un format sempre più partecipato e conosciuto, in grado di solleticare l’interesse del pubblico e incentivare l’affluenza nel locale.

In più, raccontare storie, aneddoti e qualità dei vini del locale rappresenta il modo migliore per trasmettere la filosofia alla base del ristorante e la grande attenzione riservata alla selezione dei prodotti proposti alla clientela. Una strategia per fidelizzare il proprio pubblico e acquisirne di nuovo.

Come si svolge la degustazione?

Se sei già cliente Esploravino, contatta il tuo referente di fiducia per avere maggiori informazioni. Se non sei ancora nostro cliente, contattaci mediante l’apposito form presente su questo sito.

Organizzare una degustazione di prodotti Esploravino deve rappresentare un’occasione per il locale. Pertanto potrà essere svolta nelle modalità e nei momenti più congrui, incentivando magari il numero di presenze nei giorni settimanali di minore affluenza.

Gli abbinamenti culinari saranno scelti dallo chef per valorizzare le proposte del locale, lanciare un nuovo piatto da poco o prossimamente inserito in menù e farlo in maniera originale e accattivante.

È possibile, come già fatto in passato, abbinare una degustazione di bollicine ad un menù di pizze e focacce, rosati con cucina di mare o rossi corposi a dessert o cioccolato.

Allo stesso modo, una buona idea è quella di presentare nuove etichette, specie se composte da prodotti particolari, come vini vulcanici, denominazioni tipiche o vini stagionali (primaverili, estivi, autunnali, natalizi).

Più gli abbinamenti o i prodotti in degustazione risulteranno “stravaganti” e non ordinari, maggiore sarà il possibili coinvolgimento del pubblico!

Una degustazione funziona quando trasmette il messaggio che il locale offre prodotti di qualità e, allo steso tempo, è in grado di rompere gli schemi, differenziandosi dalla concorrenza.

In questo modo, sarà lecito pensare: “hey, questo è un locale da visitare!

Scopri di più sul nostro servizio di distribuzione vini!

Con Esploravino non scegli un semplice distributore, ma un vero e proprio partner per la tua attività.

Il nostro servizio di fornitura vini offre la possibilità di scegliere il pacchetto più interessante per il ristoratore, basic o premium, con offerte e promo stagionali in continuo aggiornamento.

Inoltre, l’ampio assortimento di referenze nel nostro catalogo o garantisce un minor numero di appuntamenti per una migliore selezione dei vini in menù. In questo modo, il ristoratore può concentrarsi maggiormente sul proprio lavoro, con la sicurezza di un servizio sempre attento e puntuale.

Il tutto con condizioni di conto vendita e reso gratuito di invenduti a completo vantaggio del locale.

Scrivici per richiedere un primo contatto senza impegno da parte di un nostro consulente, in grado di illustrarti vantaggi e condizioni del nostro servizio di distribuzione per bar e ristoranti!

espositori vini
Horeca

Arredamenti per enoteche: come esporre i vini in vendita

L’esposizione dei vini rappresenta senza dubbio la sfida più grande per chi gestisce un’enoteca. Si tratta di un prodotto che non ama la luce e deve necessariamente essere conservato a temperatura controllata. Va da sé che, come sappiamo, il vino prediliga luoghi bui, mai caldi e al riparo da sbalzi termici, cioè in sostanza tutto ciò che un locale commerciale non è.

Tuttavia, di contro, per venderlo è necessario mostrarlo. Tanto più che da qualche anno a questa parte i produttori sembrano fare a gara per vincere il premio dell’etichetta più ricercata, di design e in grado di colpire. Una strategia certamente utile sugli scaffali della grande distribuzione, ma anche su quelli di enoteche e negozi specializzati, dove il colpo d’occhio necessita di elementi distintivi per catturare l’attenzione.

Nella discrepanza tra corretto e funzionale è nascosto l’impegno nel cercare soluzioni efficaci da parte di architetti e professionisti specializzati nel realizzare arredamenti per enoteche. Nonché quello degli stessi titolari di queste attività, esperti conoscitori di vini e di come conservarli nel modo corretto .

Se stai pensando di aprire un’enoteca ed hai già letto la nostra guida completa in tre parti sull’argomento, o stai cercando idee per rinnovare l’arredamento del tuo locale, ecco qualche consiglio utile per esporre e conservare correttamente il vino a scaffale.

Esposizione del vino: perché è importante

Nonostante la grande distribuzione sia, a suo modo, sempre più interessata a vini high-end (cosa assolutamente impensabile solo fino a qualche anno fa), è ovvio come l’enoteca rappresenti in questo senso un tempio del buon vino. La corretta esposizione delle referenze, che valorizzi il prodotto senza lederne l’integrità organolettica, riveste quindi un’importanza fondamentale.

Mostrare i vini aiuta a venderli e, per “mostrare”, si intende non solo far vedere la bottiglia ma dichiarare territorio di provenienza, il vitigno di produzione e altre informazioni utili ad avvicinare il cliente al prodotto prima di acquistarlo. È, pertanto, importante rispettare alcuni parametri relativi a illuminazione, protezione della bottiglia da raggi UV / sbalzi termici e accessibilità. Vediamo come.

Illuminare espositori di vino

Meglio prediligere luci LED, che offrono una buona resa senza surriscaldarsi e ottimizzando anche i consumi. Ovviamente quelle più performanti hanno un costo di gran lunga più alto rispetto a quelle da pochi euro da discount, ma è un investimento sicuramente ben ripagato sul lungo periodo.

È importante sapere che, nella scelta delle colorazioni da utilizzare è bene prediligere i toni scuri, per una maggiore sicurezza delle bottiglie. Non a caso, vetrine e scaffali per l’esposizione di vini sono sovente illuminate con lampadine di colore blu. Gradazione che rende particolarmente versatile la sperimentazione illuminotecnica anche su versanti più “artistici” e di design.

TI PIACE QUESTO BLOG?
Concordo che i dati forniti siano gestiti da Esploravino nel rispetto delle norme della Privacy MailChimp ( più info )
Non perdere neppure un articolo! Iscriviti alla newsletter e troverai nella tua email, ogni 30 giorni, tutti i nuovi articoli. Niente robaccia, promesso!
Okay, odiamo anche noi lo spam. Per questo la tua email non sarà condivisa con terze parti.

Vetrinette vino: quali utilizzare

In molti si chiedono se il plexiglass o altri materiali plastici, più economici e leggeri del vetro, siano funzionali per realizzare vetrinette per lo stoccaggio dei vini. La risposta è: no. Il vetro delle cantinette è, o dovrebbe essere, sempre munito di uno specifico filtro anti-UV in grado di proteggere le bottiglie dai raggi ultravioletti.

Inoltre, è sempre bene optare per un doppio vetro per isolare e mantenere a temperatura ideale le referenze.

Disposizione delle bottiglie: gli espositori ad “alveare”

Questa soluzione risulta di gran lunga la più pratica e utilizzata. Consente di conservare correttamente le bottiglie in posizione orizzontale e, allo stesso tempo, di posizionarne una esternamente per la presa visione da parte della clientela.

Scaffalature ed espositori ad alveare per enoteche sono disponibili in commercio nei materiali più disparati ma, tra tutti, il legno rappresenta quello più sicuro in termini di protezione dagli urti, stabilità e isolamento.

Da tempo, tuttavia, sono disponibili anche scaffali in materiali plastici, leggeri da spostare e pratici da montare, o in metallo. Questi ultimi, però, non sembrano molto graditi. Sarà perché al vino si abbina da sempre meglio un ambiente rustico in materiali naturali, rispetto a quelli industriali. Eppure, non mancano esperimenti interessanti, virtuosi e originali che negli anni sono riusciti a scardinare completamente questo preconcetto.

L’importanza della rotazione

Indipendentemente dalla struttura o arredamento che sceglierai di utilizzare, è sempre molto importante far ruotare periodicamente l’intero campionario / magazzino, per molteplici motivi:

Pulizia

la polvere sulle bottiglie di vino costituisce un valore, ma solo in cantina e su bottiglie con anni di invecchiamento sulle spalle. Non di certo in enoteca, dove le bottiglie devono sempre risultare lucide e perfettamente pulite.

Controllo

il controllo delle referenze è fondamentale e deve essere eseguito regolarmente. Spostare le bottiglie significa anche passarle attraverso un controllo qualità per verificare integrità del prodotto, numero di referenze disponibili (con conseguente studio di offerte per “farle fuori”) ed evitare la persistente esposizione in luoghi, magari, maggiormente esposti a luce e o calore di alcune rispetto ad altre.

Stagionalità

Come le più basilari tecniche di visual merchandising insegnano, il posizionamento dei prodotti a scaffale non è mai casuale. Quelli immediatamente più visibili saranno certamente più “spinti” rispetto ad altri più nascosti, e vanno per questo organizzati di conseguenza.

Ruotare le referenze in magazzino ti aiuterà a sistemare in posizione di rilievo vini più adatti alla stagionalità del momento, come bianchi, frizzanti e rosé in estate, o rossi e riserve in inverno, vini primaverili, da invecchiamento o da regalo, e così via.

Su Esploravino trovi i migliori vini in conto vendita per la tua attività!

Esploravino è l’innovativo servizio di distribuzione vini per attività di ristorazione, somministrazione e vendita specializzata che ti offre una selezione di etichette italiane e internazionali al miglior prezzo sul mercato.

Con Esploravino hai sempre un servizio di consulenza specializzata per la scelta delle migliori referenze da inserire a scaffale o nella carta dei vini del tuo locale, con possibilità di acquistarle in conto vendita e con opzione di reso gratuito invenduti senza condizioni!

Scrivici oggi per ricevere senza impegno un primo contatto con un nostro consulente nella tua zona!

reel instagram
Horeca

Reel Instagram: come usarli al meglio per promuovere il tuo locale

I numeri parlano chiaro: se Facebook è ancora il social network più utilizzato dalle attività ricettive italiane, bar, enoteche e ristoranti in primis, è su Instagram che si registra il maggior numero di interazioni. Più facile trovare follower, intercettare pubblico, mostrare contenuti e, non da meno, convertire, cioè ottenere prenotazioni.

Questo perché il team di casa Zuckerberg ha investito notevolmente negli ultimi anni per potenziare funzionalità e novità su Instagram, a cominciare dalle Storie fino alle campagne a pagamento, nel tentativo di sottrarre terreno al sempre più celebre TikTok, ormai imprescindibile per i più giovani (e non).

Proprio in quest’ottica, da qualche anno a questa parte, anche su Instagram sono comparsi i “Reel”: una categoria di video a scorrimento, di durata maggiore rispetto ai 15 secondi permessi dalle Storie, presenti in una specifica sezione dell’app. Un modo per ricalcare il concetto alla base dei contenuti tiktoker: veloci, coinvolgenti e molto più efficaci per chi li pubblica in termini di visualizzazione da parte del pubblico.

A differenza delle Storie, infatti, che possono essere visualizzate quasi esclusivamente da chi segue il profilo che le pubblica, i Reel vengono mostrati ad un pubblico più ampio, che può in questo modo scoprire e seguire i suoi autori. Una strategia che ha effettivamente riportato Instagram in testa alle classifiche, rilanciando l’utilizzo e i download dell’app tra gli utenti di ogni età.

TI PIACE QUESTO BLOG?
Concordo che i dati forniti siano gestiti da Esploravino nel rispetto delle norme della Privacy MailChimp ( più info )
Non perdere neppure un articolo! Iscriviti alla newsletter e troverai nella tua email, ogni 30 giorni, tutti i nuovi articoli. Niente robaccia, promesso!
Okay, odiamo anche noi lo spam. Per questo la tua email non sarà condivisa con terze parti.

Se il tuo locale è su Instagram fare Reel conviene

Si sa: quando viene lanciato un nuovo social network o una nuova funzionalità su uno già esistente, i primi ad approdarvi sono sempre i più premiati. Questo perché, ovviamente, gli sviluppatori tendono ad incentivarne l’utilizzo, mostrando i contenuti pubblicati a più utenti.

Forse ricorderai quando, fino a qualche anno fa, fosse molto più facile di oggi acquisire follower su pagine Facebook o finire tra i primi risultati di ricerca su JustEat. Oggi, e ancora per poco, questo sistema funziona per i Reel di Instagram che non possono, per questo, essere ignorati da chi segue una propria strategia di marketing per promuovere il proprio locale su questa piattaforma.

Ma, come nel caso delle Storie o dell’utilizzo degli Hashtag, per pubblicare Reel davvero coinvolgenti su Instagram è necessario seguire alcune regole, e violarne altre. Ecco alcuni trucchi e consigli per realizzare Reel perfetti.

1. Il Reel perfetto non esis…

I Reel sono perlopiù contenuti amatoriali, registrati da cellulare e pubblicati da utenti che hanno poca o nessuna dimestichezza con programmi di montaggio. E il bello sta in questo. Sono divertenti, scanzonati, talvolta anche esagerati, e – soprattutto – sono veri.

Certo, un minimo di padronanza o occhio critico non guasta quando si tratta di scegliere la canzone giusta, o il momento perfetto per tagliare una sequenza, ma in generale non preoccuparti troppo della qualità. Preoccupati piuttosto di esprimere te stesso.

2. Mostra i retroscena

Metà del lavoro di un bar o di un ristorante si svolge dietro le quinte. E spesso è anche il più interessante.

Il tuo pubblico è abituato a vedere il proprio cocktail o piatto preferito quando gli viene servito, ma non nel momento in cui viene preparato. Se il tutto prevede anche un effetto scenico, con un po’ di flair bartendering o un passaggio di cucina particolarmente curioso (flambé, padronanza degli accessori del mestiere, velocità di esecuzione, etc.) il gioco è fatto.

3. Presenta i tuoi prodotti

Che si tratti di primi piatti, tagli di carne, aperitivi, vini, long drinks o altro puoi sempre utilizzare i Reel per mostrarli. Ma ad una condizione: devono essere spettacolari.

Un brunch particolarmente assortito, un panino imbottito alto trenta centimetri, una torta di pasta di zucchero elaborata, un vino particolare o introvabile (di importazione, vulcanico, abbinato a cibi particolari, come la cioccolata).

Il pubblico dei Reel cerca emozioni forti. Vuole divertirsi, commuoversi, stupirsi. L’ordinario non fa parte di questa categoria di video. Usa ciò che sorprende per sorprendere il pubblico.

4. Presenta il tuo team

Lo chef, il responsabile di sala, il bartender o la barlady, il sommelier: presentare i tuoi collaboratori li “umanizza” agli occhi del pubblico.

Sapere chi si occupa di realizzare il piatto, di servire il vino o di preparare il cocktail che andranno ad ordinare li farà sentire a casa.

Non solo: costruire il “personaggio” di una figura professionale centrale del locale rappresenta una importante strategia di branding: “andiamo a cena in questo locale, il loro cuoco è davvero professionale / divertente / originale!”.

5. Sfrutta i tormentoni

La maggior parte dei Reel presenti su Instagram sono riproposizioni dei tormentoni del momento. Una canzone, un video, una reazione ad un altro video: niente è troppo visto, troppo gettonato, per essere riproposto.

Spesso basta la canzone giusta per innescare nell’utente il desiderio di fermare lo scrolling e continuare a guardare cosa accade nel video.

6. Racconta chi sei

Lo abbiamo già detto e lo ribadiamo, perché è l’aspetto più importante. Se il tuo è un ristorante per famiglie, crea contenuti per famiglie. Se sei titolare di una vineria promuovi i prodotti più originali, ricercati o introvabili che è possibile scoprire nel locale. Se hai investito tutto su una cucina di fascia alta, raccontane il prestigio o la raffinatezza. Se gestisci un locale notturno o un bar di quartiere crea contenuti ad hoc per il tuo pubblico.

Raccontare chi sei veramente è l’unico vero segreto per un marketing di successo!

Noi di Esploravino, lo sappiamo bene, perché impegnati ogni giorno nella consulenza e distribuzione di vini italiani e di importazione ad attività ricettive in gran parte delle regioni italiane.

Costruire una carta dei vini perfettamente abbinata all’anima del locale è una sfida nella quale siamo impegnati ogni giorno.

Se desideri provare il nostro servizio, contattaci per ricevere senza impegno un primo colloquio con un nostro referente nella tua zona: il nostro servizio di fornitura vini per bar e ristoranti è in conto vendita e con possibilità di reso gratuito e senza condizioni!

1 2 3 4 18 19
Impostazioni sulla privacy
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza mentre utilizzi il nostro sito web. Se stai utilizzando i nostri Servizi tramite un browser, puoi limitare, bloccare o rimuovere i cookie attraverso le impostazioni del tuo browser web. Usiamo anche contenuti e script di terze parti che possono utilizzare le tecnologie di tracciamento. È possibile fornire in modo selettivo il proprio consenso di seguito per consentire tali incorporamenti di terze parti. Per informazioni complete sui cookie che utilizziamo, i dati che raccogliamo e su come li elaboriamo, si prega di consultare il nostro Privacy Policy
Youtube
Consenso per visualizzare il contenuto da - Youtube
Vimeo
Consenso per visualizzare il contenuto da - Vimeo
Google Maps
Consenso per visualizzare il contenuto da - Google
Spotify
Consenso per visualizzare il contenuto da - Spotify
Sound Cloud
Consenso per visualizzare il contenuto da - Sound